Atalanta-Napoli 1-2: gol di Kvarastkhelia e Elmas

Atalanta-Napoli 1-2: gol di Kvarastkhelia e Elmas

25 Novembre 2023 0 Di starcalcio

Semplice ed efficace. Aveva promesso pochi stravolgimenti in conferenza e così è stato. Il primo Napoli del Mazzarri bis è vittorioso: gli azzurri espugnano il Gewiss Stadium di Bergamo e battono un’Atalanta ostica ma ingenua, che paga a caro prezzo un errore della propria retroguardia e incassa il secondo ko casalingo in campionato.

Nella prima frazione, il Napoli prova a tenere in mano il pallino del gioco e alzare il baricentro. La squadra di Walter Mazzarri conquista campo minuto dopo minuto, costringendo l’Atalanta ad abbassarsi nei primi 30 metri.

Al 34’ i partenopei vanno in goal con il colpo di testa di Rrahmani sul cross di Raspadori, ma l’arbitro annulla per fuorigioco dell’ex Verona. Ma la gioia degli ospiti è solo rimandata di qualche minuto. Esattamente nove. Al 43’, infatti, il colpo di testa di Kvaratskhelia, su assist di Di Lorenzo, rompe l’equilibrio e regala il vantaggio agli azzurri.

Da segnalare un cambio per parte, entrambi per infortunio, nella prima frazione: Zappacosta prima e Olivera poi sono costretti ad alzare bandiera bianca e lasciare il posto rispettivamente ad Hateboer e Juan Jesus.

Nella ripresa, l’Atalanta aumenta il ritmo e trova la reazione. La squadra di Gasperini pareggia i conti al 54′ con il colpo di testa di Lookman, su cross di Hateboer. Mazzarri si gioca la Osimhen, che torna in campo per la prima volta dall’8 ottobre, ma sono ancora gli orobici a premere sull’acceleratore.

L’Atalanta va ancora in goal con Pasalic, ma l’arbitro annulla per posizione di fuorigioco di Koopmeiners, autore dell’assist.

Ma nel miglior momento degli orobici arriva il colpo del ko dei partenopei. Errore in uscita di Carnesecchi, il Napoli recupera la palla sulla trequarti e finalizza con i nuovi entrati: assist di Osimhen per Elmas, che non sbaglia.

I partenopei tornano al successo e volano al terzo posto, in attesa di Milan-Fiorentina, mentre l’Atalanta fallisce la grande chance e resta al quinto posto, in coabitazione con i toscani.