Sinner entra nella Storia: rimonta due set a Medvedev e vince gli Australian Open

Sinner entra nella Storia: rimonta due set a Medvedev e vince gli Australian Open

28 Gennaio 2024 0 Di starcalcio

Jannik Sinner è eroico agli Australian Open: rimonta due set, batte Daniil Medvedev e vince gli Australian Open. Dopo quasi quattro ore di gioco, l’italiano si impone al quinto set con il punteggio di 3-6, 3-6, 6-4, 6-4, 6-3. Per l’italiano è il primo storico Slam vinto in carriera.

Jannik Sinner è riuscito a vincere gli Australian Open alla prima occasione, rimontando Daniil Medvedev che perde così la sua terza finale sul cemento aussie. Il numero quattro al mondo è ancor di più nella storia del tennis italiano: è il primo azzurro a vincere uno Slam dal dal 1976. Inoltre, è il primo italiano a riuscire a vincere gli Australian open.

Sinner-Medvedev, la cronaca della finale degli Australian Open

A Melbourne va in scena l’ultimo atto degli Australian Open: in finale Jannik Sinner sfida Daniil Medvedev (I precedenti) alla Rod Laver Arena. Per l’italiano, che ha battuto Novak Djokovic in semifinale, è la prima finale in uno Slam, la terza per il russo. Il primo set parte con l’azzurro alla battuta, che porta a casa il primo gioco.

Il russo pareggia al servizio, poi ha già tre palle break nel terzo gioco. Riesce a sfruttare la seconda e portarsi sull’1-2. Il numero tre al mondo consolida il break nel quarto gioco. Nei quattro game seguenti, il tennista alla battuta riesce a portare a casa il punto e si arriva al 3-5 per il russo. Nel nono gioco, Jannik Sinner al servizio concede tre set point: Medvedev sfrutta il terzo, ottiene un nuovo break e chiude 3-6 dopo trentasei minuti.

Il secondo set parte con Medvedev perfetto al servizio. Il russo, inoltre, riesce a ottenere anche quattro palle break. Sinner, però, riesce, dopo sedici punti, a portarsi sull’1-1. Anche nel terzo gioco Medvedev è perfetto al servizio. Palla break al nel quarto gioco, con il russo che ne approfitta e si porta sull’1 a 3.

Dopo aver consolidato il punto, si porta addirittura sull’1-5 sfruttando la prima di tre palle break. Anche Jannik Sinner ottiene, per la prima volta nel gioco, la possibile di breakare Daniil Medvedev e ci riesce al secondo tentativo: 2-5. Primo gioco senza problemi al servizio per l’azzurro, che si porta sul 3-5. Nel nono gioco, Sinner ha anche un palla break che non riesce a sfruttare: Medvedev chiude dopo quarantanove minuti con il punteggio di 3-6.

Il terzo set parte con Sinner alla battuta: molto più incisivo l’italiano, che non concede palle break all’avversario. Anche Medvedev è solido al servizio e non ci sono possibilità per il classe 2001. Nel decimo gioco, Jannik Sinner riesce a ottenere una palla break che sfrutta subito: dopo quarantasei minuti, l’azzurro si impone 6-4. Il quarto set si apre con l’italiano al servizio, che porta a casa il primo gioco. Medvedev concede una palla break, ma riesce a pareggiare i conti.

Sinner vince un altro gioco al servizio e poi si regala un’altra palla break, ma anche in questo caso viene annullata. Nel settimo gioco, sul 3-3, anche Medvedev ha una palla break ma viene annullata. Nel decimo gioco, Jannik Sinner si costruisce un set point, che frutta per pareggiare i conti e portarsi sul 2-2. Dopo cinquantaquattro minuti, l’italiano chiude 6-4.

Il quinto e ultimo set inizia bene per entrambi: subito 2-2 e poche chance concesse all’avversario. Sinner porta a casa il gioco e ottiene tre palle break con Medvedev alla battuta. Sfrutta la seconda e ruba il servizio al numero tre russo e si porta sul 4-2. L’italiano al servizio, nonostante il primo doppio fallo del set, consolida il vantaggio. Il russo conquista il punto del 5-3. Dopo tre ore e quarantaquattro minuti, Jannik Sinner batte Daniil Medvedev! È lui il re d’Australia.