Gasperini: partita molto anomala. Di regolamento parlo quando vinco

Gasperini: partita molto anomala. Di regolamento parlo quando vinco

29 Febbraio 2024 Off Di starcalcio

Dopo Milan-Atalanta, che aveva visto i rossoneri furiosi per il rigore, tocca alla squadra bergamasca andare all’attacco per l’operato arbitrale.

Di nuovo a San Siro, stavolta per sfidare l’Inter, il team Gasperini ha visto il goal del possibile vantaggio annullato per tocco di braccio.

Una decisione che ha scatenato il caos sui social, aumentato dopo il rigore assegnato all’Inter nella rirpesa. Sbagliato da Lautaro Martinez, ha comunque portato Dimarco a segnare dopo la respinta di Carnesecchi.

Al termine della partita persa per 4-0, Gasperini non ha parlato direttamente degli episodi arbitrali, risultando comunuque deluso, mentre l’ad Percassisi è scagliato duramente contro Colombo e la sala VAR.

Gasperini ha visto il secondo tempo come “un allenamento”, anche se il risultato risulta troppo pesante considerate le occasioni per le due squadre:

“Nel secondo tempo non l’ho vista neanche così male. Poi abbiamo fatto tanti cambi ed è diventato più un allenamento – come nel terzo goal – che una partita, è degenerata. Stiamo bene, abbiamo fatto bene contro un’Inter molto forte. Un risultato così lascia perplesso chi non ha visto la partita”.

Una partita molto anomala, molto strana, penseremo alla prossima, non c’è tempo di pensare in negativo” ha affermato Gasperini in conferenza stampa.

“Perché anomala? È una sensazione che ho avuto io, se lei non l’ha avuta pazienza. Magari l’ho avuta solo io. Anomala per il goal annullato? No, io di solito di regolamento parlo quando vinco”.

“Senza episodi avversi forse avrebbe comunque vinto l’Inter ma almeno sarebbe stata una partita vera”.