Monza batte 2-0 la Salernitana: gol di Maldini e Pessina

Monza batte 2-0 la Salernitana: gol di Maldini e Pessina

24 Febbraio 2024 Off Di starcalcio

Gli uomini di Palladino si impongono all’Arechi e raggiungono il Napoli al nono posto in classifica. I brianzoli si impongono nel finale e vedono l’Europa grazie alle reti di Maldini e Pessina. Notte fonda per la compagine campana: gli uomini di Liverani restano relegati all’ultimo posto in classifica.

La cronaca della partita
Meno di un minuto e ospiti subito pericolosi con Djuric, che conclude dall’altezza del dischetto a botta sicura, ma trova la pronta respinta di Ochoa. Pochi minuti dopo, ospiti che vanno nuovamente vicinissimi al vantaggio.

Da azione di calcio d’angolo, Mota per Gagliardini che di testa prolunga nella zona di Izzo: il difensore ha la porta spalancata ma devia debolmente, favorendo l’intervento miracoloso del portiere messicano. Al 10′, prima occasione pericolosa di marca granata: ci prova Kastanos dai venti metri, palla che sfiora il palo alla destra di Di Gregorio.

Al 20′, lancio pericoloso di Pessina, che taglia la difesa granata e libera Colpani davanti a Ochoa: il trequartista degli ospiti manca di un soffio il pallone.

Superati i primi venti minuti di difficoltà, la squadra di Liverani attacca con maggiore convinzione. Zanoli sprinta sulla destra e serve l’accorrente Weissman che incrocia di prima ma manda la palla fuori. Al 36′, punizione dal limite con Candreva che riceve da Kastanos, salta un avversario e calcia: il pallone viene deviato da Gagliardini e termina la sua corsa sul fondo, sfiorando il palo.

La squadra di Palladino si affaccia nuovamente in area granata al 40′: calcio d’angolo battuto da Colpani e colpo di testa di Izzo, parato da Ochoa. A un minuto dal termine della prima frazione è clamorosa l’occasione per il possibile vantaggio del Monza. Cross dalla destra di Colpani e colpo di testa di Gagliardini in tuffo dall’altezza del dischetto, palla fuori di un soffio.

La cronaca della ripresa di Salernitana-Monza riparte nel segno degli ospiti. Calcio d’angolo al 51′ battuto da Mota per il colpo di testa di Pablo Mari, parato da Ochoa. Rispondono i granata poco dopo: Zanoli taglia campa e arriva al limite dell’area servendo Kastanos, la cui conclusione da ottima posizione è deviata provvidenzialmente da Pessina.

Tra il 55′ e il 56′ doppia occasione per il Monza. Dapprima il cross di Birindelli per la testa di Djuric che devia verso la porta a Ochoa battuto: Bradaric salva sulla linea. Sul successivo calcio d’angolo di Mota, sponda di Djuric e tap-in da due passi di Gagliardini, che viene respinto da una parata incredibile del portiere messicano.

Al 70′ contropiede dei granata condotto da Candreva, che serve Kastanos solo in area: anche in questo caso, il trequartista calcia a botta sicura ma trova la deviazione della retroguardia ospite. La Salernitana va vicinissima al vantaggio al 75′ Dia che verticalizza per Tchaouna.

L’ex Rennes controlla e calcia forte sul primo palo dall’interno dell’area, trovando la prima risposta del portiere del Monza. La palla torna a Tchaouna, che ci riprova con il destro, ma si trova di nuovo la strada sbarrata da Di Gregorio. Al 78′ il Monza passa in vantaggio con Maldini. Triangolo perfetto sulla sinistra tra Pessina e l’ex Milan, che riceve nello spazio e conclude a giro sul secondo palo, portando in vantaggio gli uomini di Palladino.

I granata accusano il colpo, gli ospiti al minuto 83 firmano il raddoppio. rinvio lungo di Di Gregorio, Djuric anticipa Boateng e spizza il pallone per la corsa del capitano dei brianzoli, che a tu per tu con Ochoa trova il raddoppio con un morbido pallonetto.