Napoli-Lazio 1-2: la decide il primo gol in A di Kamada

Napoli-Lazio 1-2: la decide il primo gol in A di Kamada

2 Settembre 2023 0 Di starcalcio

La squadra di Sarri si difende bene e perfora in contropiede i partenopei: ne mette in mostra tutta la fragilità difensiva. Luis Alberto illumina i biancocelesti con giocate sopraffine e un tacco magico. Finisce 1-2 con la Lazio che recrimina e schiuma rabbia per i gol annullati col Var, in particolare quello dell’1-3.

Due gol, potevano essere quattro se il Var non avesse annullato la rete di Zaccagni e poi quella di Guendouzi. Fiammate in contropiede. E le perle di Luis Alberto che, tacco a parte, si conferma leader della Lazio per la centralità che ha nel gioco e nelle azioni, per come sta in campo e arringa i compagni.

La formazione di Maurizio Sarri replica il copione della scorsa stagione, quando beffò i campioni d’Italia al Maradona.

Solo che questa volta fa più male e viene il sospetto che (forse) con Kim là dietro magari ci sarebbe stata qualche falla in meno.

Finisce 1-2, con i capitolini che schiumano rabbia e recriminano, sorridono in maniera sarcastica per il gol non assegnato al neo-acquisto addirittura con la on-field-review.

Ci ha messo lucidità, testa, carattere spazzando via i fantasmi per i ko delle prime due giornate e porta a casa un successo pesante.

È una sconfitta che brucia tanto per come si sono messe le cose, per come la squadra di Garcia ha mostrato una stucchevole debolezza nel lasciarsi prendere in contropiede, inerme rispetto alle folate degli avversari che sono riusciti a difendersi rischiando qualcosa ma si sono rivelati letali con le frecce avvelenate Zaccagni e Felipe Anderson, il genio di Luis Alberto.

Seguite le ultime notizie su Napoli Lazio e controllate Calcio, Risultati, Classifica marcatori Vincitori precedenti.