12 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

L’Empoli batte 3-1 la Salernitana: tre punti d’oro per i toscani

Salernitana-Empoli 1-3. Vittoria fondamentale per i toscani, che sbancano l’Arechi grazie a una prova maiuscola. Quarto risultato utile consecutivo per Davide Nicola, che ha scosso l’ambiente dopo il suo arrivo. Subito in gol Niang. Per i granata, l’unica consolazione è la rete diel nuovo acquisto Weissman all’esordio all’Arechi.

La cronaca della partita. Primo squillo del match di marca ospite. Calcio d’angolo di Cambiaghi al 10′ e colpo di testa di Ismajli: Ochoa deve intervenire e e mandare in angolo. Proteste dei padroni di casa poco dopo: Candreva si invola verso l’area e viene fermato da Luperto, ma per Mariani di Aprilia non ci sono gli estremi della massima punizione.

Sul ribaltamento di fronte, percussione centrale di Zurkowski, che si infila tra due avversari e cade in area, ma anche in questo caso il direttore di gara lascia correre. Al 23′ l’Empoli passa in vantaggio. Cambiaghi si allarga sulla sinistra e crossa al centro, la palla viene deviata da Zanoli prendendo una traiettoria che diventa imparabile per Ochoa: la squadra di Davide Nicola passa in vantaggio all’Arechi.

La Salernitana accusa il colpo, mentre l’Empoli si rende nuovamente pericoloso pochi minuti dopo. Azione di contropiede e potenziale uno contro zero, con Cerri che si lascia rimontare da Zanoli a pochi metri dall’area di rigore.

Al 34′ ospiti vicini al raddoppio. Cross di Cacace dalla sinistra e colpo di testa in tuffo di Cerri, palla alta di pochissimo. Prima occasione degna di nota della Salernitana al 37′. Mischia in area, Boateng ciabatta la conclusione e la palla perviene a Dia, che da buona posizione conclude a lato. Poco prima della conclusione della prima frazione, l’Empoli sfiora il 2-0 ancora da azione di calcio d’angolo con il colpo di testa di Grassi che termina alto di poco. Al 45′ conclusione di Kastanos dal limite dell’area, ma Caprile si supera e consente ai suoi di andare in vantaggio all’intervallo.