15 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

Napoli 1-1 Genoa: Ngonge salva Mazzarri

Cyril Ngonge ha evitato la sconfitta al Napoli, che però dell’1-1 con il Genoa se ne fa molto poco. Perché Mazzarri è sempre nono. La Champions League ora rischia di diventare davvero qualcosa di irraggiungibile. Per i Grifoni a segno Frendrup, al primo centro in Serie A.

Il primo tempo è giocato a grandi ritmi, con un copione prevedibile. Il Napoli fa la partita, il Genoa si difende, anche in modo molto rude, e prova a colpire in contropiede. Le occasioni sono parecchie. I portieri sono protagonisti. Martinez è fantastico due volte in avvio, prima su Kvaratskhelia e poi su Anguissa. Meret, al rientro, è stato abilissimo su due insidiosi colpi di testa di un ispirato Retegui.

A metà campo i colpi sono anche piuttosto duri, ma l’arbitro fa giocare all’inglese. Sacchi nel primo tempo ammonisce solo Ostigaard e Kvara. Nel finale di tempo il Napoli ha un’altra occasione, al termine di un’azione tambureggiante, ma il pallone ancora una volta non entra, il problema del gol resta tale per gli Azzurri.

Nel secondo tempo, il Napoli inizia in maniera lenta e commette un grave errore contro il Genoa di Gilardino. I Grifoni hanno subito una possibilità, ma è nella seconda azione, molto bella, che si segna il gol dell’1-0, firmato da Frendrup, che fino a quel momento non aveva mai segnato in Serie A.

Kvara crea occasioni, a tratti è inarrestabile, ma nessuno lo supporta. Mazzarri fa entrare in campo Lindstrom e Ngonge. Successivamente, entrano anche Olivera e Raspadori. Il Napoli si impegna molto, ma è impreciso, confusionario e quando ha una mezza occasione non riesce a sfruttarla, come quando Kvara crossa dalla bandierina ma Anguissa colpisce male.

Tuttavia, gli attacchi incessanti portano al gol del pareggio al 90′, segnato da Ngonge, che fa un bel movimento e supera Martinez, portando il punteggio sull’1-1. C’è un assalto finale, la determinazione non manca mai, ma i tre punti sì. Il Napoli raggiunge quota 36 punti, agganciando il Torino e si posiziona nono. Atalanta e Bologna, entrambe quarte a pari merito, hanno sei punti in più.