17 Aprile 2024
Cagliari-Salernitana occasione unica per correre lontano dal terz'ultimo posto. Campani quasi spacciati, ma Claudio Ranieri avverte: non sara' facile. "E' importante vincere - ha detto l'allenatore del Cagliari nella conferenza stampa dell'antivigilia - ma so anche quanto puo' essere insidiosa questa partita. Percio' dobbiamo essere concentrati a mille per fare una buona gara. Ho gia' avvisato i ragazzi: la Salernitana, si e' visto anche a Udine in una gara che poteva anche vincere, ha ottimi giocatori, veloci e pratici. E ha un allenatore propositivo che sa fare giocare la squadra. Sta a noi fare la nostra gara". Solita partita con l'elmetto: "Gli episodi sono importanti e lo diventano ancora di piu' in questi momenti. La vittoria con l'Empoli? Ci ha confermato - prosegue Ranieri - che questa squadra ha voglia di lottare sino alla fine e che sino all'ultimo ci prova. E c'e' proprio la consapevolezza di dover combattere sino all'ultimo secondo di ogni gara". Ranieri sembra aver trovato formazione e assetto giusto: "Giusto continuare con chi e' piu' in forma e sta giocando bene, ma io non ripudio quanto fatto in questo anno che sono a Cagliari". Lo spirito continua: "Non bisogna mai mollare soprattutto quando le cose non riescono. Perche' o si sprofonda o si reagisce. Ogni partita ti puo' regalare sorrisi o tristezza. Ma e' importante sempre dare tutto". Lotta salvezza allargata anche grazie alla vittoria del Cagliari a Empoli: otto squadre in ballo. "Noi cerchiamo di fare un buon lavoro pensando alla gara che ci aspetta, la nostra forza deve essere quella di concentrarci su ogni partita". Sperando nell'effetto Domus: "Con la loro presenza noi abbiamo chance in piu': anche per questo abbiamo fatto piu' punti in casa. Anche se bisogna ringraziare chi ci segue sempre fuori casa: tifosi fondamentali".

Ranieri: Con Salernitana gara insidiosa

Cagliari-Salernitana occasione unica per correre lontano dal terz’ultimo posto. Campani quasi spacciati, ma Claudio Ranieri avverte: non sara’ facile. “E’ importante vincere – ha detto l’allenatore del Cagliari nella conferenza stampa dell’antivigilia – ma so anche quanto puo’ essere insidiosa questa partita. Percio’ dobbiamo essere concentrati a mille per fare una buona gara. Ho gia’ avvisato i ragazzi: la Salernitana, si e’ visto anche a Udine in una gara che poteva anche vincere, ha ottimi giocatori, veloci e pratici. E ha un allenatore propositivo che sa fare giocare la squadra. Sta a noi fare la nostra gara”.

Solita partita con l’elmetto: “Gli episodi sono importanti e lo diventano ancora di piu’ in questi momenti. La vittoria con l’Empoli? Ci ha confermato – prosegue Ranieri – che questa squadra ha voglia di lottare sino alla fine e che sino all’ultimo ci prova. E c’e’ proprio la consapevolezza di dover combattere sino all’ultimo secondo di ogni gara”.

Ranieri sembra aver trovato formazione e assetto giusto: “Giusto continuare con chi e’ piu’ in forma e sta giocando bene, ma io non ripudio quanto fatto in questo anno che sono a Cagliari”. Lo spirito continua: “Non bisogna mai mollare soprattutto quando le cose non riescono. Perche’ o si sprofonda o si reagisce. Ogni partita ti puo’ regalare sorrisi o tristezza. Ma e’ importante sempre dare tutto”.

Lotta salvezza allargata anche grazie alla vittoria del Cagliari a Empoli: otto squadre in ballo. “Noi cerchiamo di fare un buon lavoro pensando alla gara che ci aspetta, la nostra forza deve essere quella di concentrarci su ogni partita”. Sperando nell’effetto Domus: “Con la loro presenza noi abbiamo chance in piu’: anche per questo abbiamo fatto piu’ punti in casa. Anche se bisogna ringraziare chi ci segue sempre fuori casa: tifosi fondamentali”.