15 Aprile 2024
Juventus-Genoa 0-0: i bianconeri non sa più vincere

Juventus-Genoa 0-0: i bianconeri non sa più vincere

La Juventus non sa più vincere. Altro giro, altro passo falso. Per un totale di un solo successo nelle ultime otto gare che certificano un crollo a tutto tondo sempre più pericoloso. Specialmente considerando il passo delle inseguitrici. I bianconeri non vanno oltre lo 0-0 contro un Genoa ben applicato.

Allegri, dalla panchina, ritrova Rabiot. E si affida al solito 3-5-2 composto dal tandem offensivo Vlahovic-Chiesa. Gilardino risponde con il tridente formato da Vitinha, Retegui e Gudmundsson.

Primo tempo di rara bruttezza, con Sszczesy a salvare su un colpo di testa insidioso e Gatti a rendersi – paradosso del momento – l’uomo più pericoloso della Vecchia Signora in attacco. Bianconeri al piccolo trotto, imprecisi, a tratti pure apatici. Ecco, non il quadro migliore in vista del rush finale che vedrà Madama protagonista anche in Coppa Italia.

Nella ripresa squillo del subentrato Iling che, complice la provvidenziale deviazione di Martinez, colpisce il palo. Mentre Vlahovic, di testa, sfiora la gioia personale. Stesso copione poco dopo, con il serbo assai impreciso da posizione favorevole. Nel finale si vede pure Kean, che colpisce pure lui il palo: nel dettaglio sarebbe stata da valutare la posizione di Vlahovic. Che viene espulso per proteste.

Juventus-Genoa 0-0: il tabellino

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso (82’ Kean), McKennie (59’ Rabiot), Locatelli, Miretti 78’ Weah), Kostic (59’ Iling Jr); Vlahovic, Chiesa (59’ Yildiz). Allenatore: Allegri.

GENOA (3-4-3): Martinez; De Winter, Bani (84’ Cittadini), Vasquez; Spence, Badelj (85’ Bohinen), Frendrup (70’ Strootman), Messias; Vitinha, Gudmundsson (70’ Malinovskyi), Retegui (79’ Ankeye). Allenatore: Gilardino.

Espulsi: 90’+3’ Vlahovic (J).