12 Aprile 2024
Kvaratskhelia: Spalletti come un padre

Kvaratskhelia: Spalletti come un padre

“Credo che sia stato un anno incredibile per tutti, non solo per me. Nessuno si sarebbe aspettato lo scudetto a Napoli dopo 33 anni, ma la nostra preparazione e la volontà di dare il massimo sempre hanno fatto la differenza.

Quindi non esistono meriti personali di fronte a un risultato così straordinario”. In questo modo Khvicha Kvaratskhelia ha voluto descrivere quanto accaduto l’anno scorso con il Napoli in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Il georgiano, eletto miglior giocatore dell’annata passata, è stato molto chiaro riguardo i meriti di Luciano Spalletti nella sua integrazione perfetta nel campionato italiano:

“Si può dire che Spalletti per me è stato come un padre. E non riuscirò mai a ringraziarlo abbastanza. È stato una svolta per la mia carriera: mi ha dato la possibilità di giocare ad altissimi livelli e mi ha sostenuto sempre, anche nei momenti più difficili. Quando non riuscivo a dare il meglio, lui era sempre lì a incoraggiarmi, a proteggermi, a consigliarmi come affrontare le cose. Se sono diventato il giocatore di oggi, il merito è suo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *