17 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

Pogba rischierebbe due anni di stop per doping

Paul Pogba è al momento sospeso in via cautelare e dovrà affrontare un percorso giudiziario-sportivo per evitare la squalifica di quattro anni che rischierebbe in caso l’assunzione della sostanza proibita fosse considerata consapevole.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, il Codice prevede la possibilità di abbassare la pena ammettendo le proprie responsabilità, portando a due gli anni di stop attraverso un accordo fra le parti.

Il francese dovrà sostenere il giudizio in Italia. L’udienza unica presso il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna non avrebbe ricevuto infatti l’ok da parte della Wada, che in questi casi preferisce lasciare anche la fase istruttutoria e quella dibattimentale alla giustizia che ha gestito il caso.

Pogba – scrive La Gazzetta dello Sport – avrà quindi due strade: un accordo con la procura antidoping, previo accordo con la Wada, che potrebbe dimezzare la pena o la decisione di ricorrere al processo sportivo presso il Tribunale Nazionale Antidoping.

Nel primo caso verrebbe meno la possibilità di appello, nel secondo potrebbe appellarsi al Tas. Dopo il deferimento, Pogba avrà 20 giorni di tempo per scegliere quale strada intraprendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *