15 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

Bologna 1-1 Genoa: Gilardino fa tremare Thiago Motta

Il Genoa di Gilardino si prende la scena davanti ad una delle migliori sorprese di questa prima parte di campionato, il Bologna di Thiago Motta capace di accarezzare anche la zona Champions in classifica.

Il Grifone ha chiuso il 2023 senza sconfitte nelle ultime 3 di Serie A (contro Juve, Sassuolo e Inter) ed è ripartito nel 2024 nel modo migliore: grazie a Gudmundsson, autore dell’ennesimo gol stagionale (8°) che non fa rimpiangere l’acciaccato Retegui.

Notte buia invece per l’altra sorpresa di A, Zirkzee che ha giocato 90 minuti a fari spenti, come il Bologna, che si è salvato solamente nel finale in pieno recupero, grazie all’irriducibile De Silvestri.

Il Bologna fatica, sembra la controfigura di se stesso con il lontano ricordo della bellissima squadra costruita e coltivata da Thiago Motta. Di fronte un Genoa dove un altro emergente, Gilardino, scalpita e ha voglia di mostrare di confermare le ottime cose che si dicono di lui.

Così al Dall’Ara, la prima di Serie A del 2024 non resta avara di emozioni e di sorprese. Perché a sciogliere i nodi dell’equilibrio è proprio il Grifone che compie la zampata vincente nel primo tempo.

Anche se non può contare su un Retegui al 100 per cento, Gilardino si affida a Gudmundsson, bomber di scorta che ha già tolto le castagne dal fuoco nella prima parte di stagione superando ogni aspettativa. E così lo fa anche a Bologna quando dopo soli 20 minuti infila la palla dell’1-0 che supera Skorpuski e ammutolisce i tifosi di casa.

E manda in confusione la squadra di Thiago Motta che si perde quasi subito: dopo l’unico tentativo, di Orsolini che esalta i riflessi di Martinez, il Genoa non corre più alcun rischio. Le maglie difensive anestetizzano la minaccia di Zirkzee sempre fuori giri, isolato e includente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *