15 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

Bologna-Fiorentina 2-0: decidono Orsolini e Odgaard

Bologna-Fiorentina 2-0. I gol di Orsolini e Odgaard decidono la sfida Champions del Dall’Ara e rilanciano le ambizioni europee della squadra di Thiago Motta. Passo indietro per i toscani: dopo il roboante successo dello scorso weekend contro il Frosinone, arriva un altro passo falso lontano dalle mura amiche del Franchi per Nico Gonzalez e compagni.

La cronaca della gara. Altra palla perfetta di Bonaventura per Ikoné, che da buona posizione trova solo l’esterno della rete. Replica dei padroni di casa al 10′: cross di Saelemaekers, Zirkzee da due passi non trova il tacco vincente. La partita intensa sin dalle primissime battute. Al minuto numero 11, altra percussione sulla fascia della Fiorentina, conclusione sull’esterno della rete di Nico Gonzalez.

Un giro di lancette dopo, arriva il gol del Bologna firmato da Orsolini. L’esterno vince l’uno contro uno con Biraghi e con un colpo da biliardo imparabile batte Terraciano e conferma quello che è il suo ottimo status di forma. La Fiorentina accusa il colpo ma prova ugualmente a replicare: conclusione potente dal limite di Mandragora, palla che termina di poco alta sopra la traversa.

La squadra di Thiago Motta è padrona del campo e va vicina al raddoppio in due occasioni. Kayode liscia e lascia spazio a Saelemaekers, conclusione potente dell’ex Milan che Terracciano respinge di pugni. Poco dopo, Zirkzee viene pescato in profonditá, ma la sua conclusione da posizione defilata termina a lato.

Il pressing dei rossoblù porta al raddoppio siglato ancora da Orsolini, inizialmente convalidato e poi annullato dal Var. L’ex Juventus insacca su punizione, nella traiettoria entra Posch che era in fuorigioco: Chiffi valuta al monitor e decide di annullare il gol. Si va all’intervallo sul risultato di 1-0.
Bologna-Fiorentina 2-0, la cronaca e il tabellino della sfida

La ripresa di Bologna-Fiorentina si apre ancora nel segno dei rossoblù, ampiamente padroni del campo nella prima frazione. Due minuti e ci prova Ferguson: il centrocampista libera il destro e calcia di potenza, Terracciano blocca in due tempi.

Poco dopo, Zirkzee nell’uno contro uno con Terraciano prova un pallonetto, deviazione del portiere su Arthur, palla verso la porta ma Kayode salva sulla linea. Al 55′ ancora gli uomini di Motta pericolosi. Cross di Orsolini, Kayode non interviene, colpo di di testa di Ferguson che Terracciano respinge.

La reazione della Fiorentina è tardiva. Solo a un quarto d’ora dalla fine, i viola provano a rendersi pericolosi. Torre di Beltran e colpo di testa di Nzola, che manda di poco a lato. Un minuto più tardi, giocata tutta di prima dei toscani con conclusione finale di Ikoné che termina a lato.

Il Bologna chiude la gara al 92′ con Odgaard. Lykogiannis di forza sfonda sulla sinistra, cross al centro per la punta che realizza il suo secondo gol in maglia rossoblù e chiude definitivamente la sfida.