12 Aprile 2024
Inzaghi: "L’1-0 ci sta stretto"

Inzaghi: “L’1-0 ci sta stretto”

L’Inter vince contro l’Atletico Madrid nell’andata degli ottavi di finale di Champions League e partirà con un piccolo vantaggio nella gara di ritorno al Wanda Metropolitano (il resoconto del match). A decidere la sfida un gol di Marko Arnautovic, che precedentemente ne aveva però falliti due. Un gol pesantissimo, che consente ai nerazzurri di vincere – seppur di misura – il primo round di questa doppia sfida europea.

Dopo la vittoria della Lazio, dunque, anche l’altra italiana ottiene un risultato positivo in attesa del Napoli contro il Barcellona. Al termine del match, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, che ha analizzato la vittoria contro l’Atletico Madrid:

“Grande soddisfazione, i ragazzi sono stati bravissimi. Loro erano fisici e tecnici, non era assolutamente facile da superare. Al ritorno a Madrid ci aspetta una partita importante, c’è un po’ di rammarico perché per quanto creato avremmo meritato qualcosa in più. Sappiamo che al ritorno sarà difficile.

Arnautovic? Entrato molto bene. Mi stanno soddisfacendo per come si allenano e per come entrano quando li chiamo in causa. Sono contento per lui perché ha trovato un gol che avrebbe meritato prima. Anche Sanchez entrato bene. Thuram? Ha sentito tirare l’adduttore nello scatto con Witsel e poi dopo il tiro ha sentito dolore. Farà esami, speriamo di non perderlo per tanto tempo”.

Inzaghi ha poi proseguito rispondendo alle domande da studio:

“Avevamo di fronte un avversario di valore contro, ma abbiamo fatto un’ottima gara. L’Atletico quando ha la palla è pericoloso, non è semplice toglierla. I miei centrocampisti hanno sbagliato qualcosa tecnicamente nel primo tempo, ma hanno lavorato benissimo. Non era semplice bucarli. Ma l’1-0 ci sta stretto. Abbiamo giocato da squadra vera, poi i cambi ci hanno aiutato.

I primi minuti del secondo tempo non eravamo i soliti, ma poi ci siamo rialzati e abbiamo creato tante occasioni che potevamo sfruttare meglio. Sommer non ha parato ma in un paio di situazioni potevamo fare meglio”.