12 Aprile 2024
Zirkzee: Sommer ha ammesso l'errore

Il Napoli inciampa sull’Empoli: finisce 0-1

Serviva una vittoria al Napoli per provare a tenere il passo delle primissime in campionato e per sfatare quello che ormai è diventato il ‘tabù Maradona’ e invece contro l’Empoli la compagine partenopea è incappata nella più clamorosa delle sconfitte.

Un risultato, quello maturato, che premia il coraggio dei toscani che, anche nei momenti di maggiore sofferenza non hanno mai rinunciato a proporre il loro gioco.

Non è quindi un caso che il goal vittoria sia arrivato in pieno recupero, quando i motivi per difendere un punto comunque d’oro c’erano tutti.

Al Diego Armando Maradona il canovaccio tattico è chiaro fin dall’inizio: i padroni di casa provano a fare la partita, mentre gli ospiti si difendono per poi tentare di rendersi pericolosi con le ripartenze.

A funzionare meglio è il piano di Andreazzoli che riesce per lunghi tratti della gara ad ingabbiare un Napoli che fa molta fatica a rendersi pericoloso.

Per i campioni d’Italia le cose migliorano leggermente nella ripresa con l’ingresso di Kvaratskhelia al posto di un evanescente Simeone, ma il goal che vorrebbe dire tre punti non arriva anche perché Berisha è bravissimo nel neutralizzare quelle occasioni capitate proprio sui piedi del gioiello georgiano.

Se il Napoli non sfrutta le poche chance create, l’Empoli capitalizza al meglio quella che si crea al 91’. Il goal di Kovalenko è frutto di una prodezza balistica e vale una vittoria che, per organizzazione mostrata e coraggio, è merita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *